sant efisio sagra cagliari sardegna

Sardegna Sagra Sant’Efisio

inizia cosi una preghiera attribuita al Santo protettore della città di Cagliari (Sardegna Sagra Sant’Efisio ):

« Ti chiedo anche, o Signore, di difendere questa città dal popolo cagliaritano, dalle incursioni dei nemici e fa che si allontanino dal culto degli idoli e respingano gli inganni dei diavoli e riconoscano come vero, unico Dio, Gesù Cristo, Nostro Signore. E quanti fra loro soffriranno per qualche malattia, se verranno nel luogo dove sarà posto il mio corpo, per recuperare la salute o se altrimenti si troveranno stretti dai flutti del mare o saranno oppressi da popoli barbari o saranno rovinati da carestie o da pesti, dopo aver pregato me, servo tuo, siano salvi per Te, Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, Luce dalla Luce, e siano liberati dalle loro sofferenze. »
(Preghiera attribuita a sant’Efisio, riportata nella Passio Sancti Ephisi del presbitero Marco

Sardegna Sagra Sant’Efisio

Una Delle piu’ importanti manifestazioni in Sardegna è la Sagra di  S. Efisio che ogni anno vede coinvolti tutti i paesi della Sardegna coi loro costumi e tradizioni, in onore al Santo che ha protetto la citta’ sin dai tempi antichi.

La festa

La Festa di sant’Efisio martire (in lingua Sarda: sant’Efis su martiri gloriosu) che si svolge nella città di Cagliari è una delle feste più importanti della Sardegna, e una tra le processioni a piedi più lunghe d’Europa. La festa cade il 1º Maggio. Da Cagliari la statua del santo viene trasportata verso Pula passando attraverso Sarroch e Villa San Pietro. Da Pula viene poi condotta a Nora dove si trova l’antica chiesa che prende nome del Santo. Dopo due giorni di preghiere la Statua riparte alla volta di Cagliari accompagnata in processione dai fedeli dopo aver percorso a piedi circa 80 km.

Nel 1656, dopo la terribile ondata di peste che sconvolse la città di Cagliari, la cerimonia in onore del santo assunse i fasti che a tutt’oggi si possono osservare. Durante l’epidemia di peste, nel 1652 i consiglieri cagliaritani legarono la città al Voto perpetuo di celebrare annualmente Sant’Efisio per ringraziarlo della salute ritrovata e fu scelto il mese di maggio proprio perché simbolo di rigenerazione della natura.

sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna – Sardegna Sagra Sant’Efisio
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna – Sardegna Sagra Sant’Efisio
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna – Sardegna Sagra Sant’Efisio
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna- Sardegna Sagra Sant’Efisio
sant efisio sagra cagliari sardegna
sant efisio sagra cagliari sardegna – Sardegna Sagra Sant’Efisio

Il Santo (Sardegna Sagra Sant’Efisio )

Efisio viene venerato in particolare a Cagliari, nella chiesa stampacina a lui intitolata, e a Pula, nella chiesetta romanica costruita sulla spiaggia di Nora dove, secondo la tradizione, il santo subì il martirio per decapitazione.

Festeggiamenti in onore di sant’Efisio si tengono principalmente due volte all’anno: il 15 gennaio, giorno in cui la Chiesa cattolica ne ha fissato sul calendario la Memoria Liturgica, ed il 1º maggio, la festa grande, quando la statua del santo viene portata in processione fino a Nora per sciogliere un voto fattogli dalla municipalità nel 1656 affinché liberasse Cagliari dalla peste. In altre due occasioni il simulacro del santo viene portato in processione per le vie cittadine: durante la Settimana Santa, la sera del giovedì santo, nella tradizionale visita a sette chiese storiche; e il lunedì dell’Angelo, giorno di Pasquetta, quando la statua viene portata sino alla cattedrale per sciogliere un altro voto, quello risalente al 1793, quando la città venne bombardata dalle navi da guerra della Francia rivoluzionaria.

Tutti gli eventi legati al culto di sant’Efisio a Cagliari vedono protagonista l’Arciconfraternita del Gonfalone e di sant’Efisio Martire, con sede nella chiesa di Stampace, preposta principalmente alla promozione della devozione al santo.

Il 12 maggio 2011 le reliquie di sant’Efisio vengono finalmente consegnate alla città di Cagliari nel corso di una solenne celebrazione eucaristica. Sino a questo momento erano custodite a Pisa.

 

817 Totale 1 Visite oggi
Share

Lascia un commento